Homepage           Redazione & Contatti           Eventi & Concerti           News           Leggi MOVIDA On-line           Tempo Libero
Locali&Ritrovi Media Partners Attività Consigliate
CURIOSITA' - Tradimenti, ecco cosa ne pensano gli italiani
Spesso abbiamo letto di sondaggi che dichiaravano gli amanti ideali. Molte volte il popolo italiano si e' piazzato alle prime posizioni, ma oggi il primato a livello nazionale e' diverso e l'argomento di interesse sono i tradimenti.

Secondo i dati di iscrizione del sito di incontri extraconiugali (AshleyMadison.com) con 53mila iscritti, i romani sono al primo posto nella classifica dei tradimenti. A seguire al secondo e al terzo posto, Milano e Torino con 37mila e 28mila iscritti. Il portale di AshleyMadison.com e' secondo per numero di iscrizioni solo a Facebook.

Sono molto piu' infedeli i settentrionali, mentre i meridionali trovano in prima posizione la citta' di Napoli che conta 23mila iscritti, seguita da Bari con 16mila iscritti e Palermo con 15mila inscitti. Secondo Noel Biderman, la morale degli italiani sarebbe: tradire mai, divorziare si - ma visti i dati diffusi non e' difficile ammettere quanto gli italiani stiano abbandonando la morale.

Gli uomini rappresentano la percentuale maggiore di infedeli. Mentre, laureati o diplomati, informatici, manager, dipendenti statali, cercano una donna tra i 25 e i 40 anni, che sia bionda, burrosa e disinibita. Le donne, nascondo la loro vena infedele e sono poche quelle che rappresentano la percentuale di iscritte, donne spesso impiegate nel marketing o nel settore bancario, tradiscono i loro compagni con uomini tra i 40 e i 55 anni, castani, alti e muscolosi oltre che economicamente indipendenti. Il motivo che spinge al tradimento potrebbe essere comune ad entrambi i sessi, la monotonia e la voglia di sentirsi desiderati e appagati da un rapporto che ogni tanto rompe le regole.


(R) MOVIDA
Movida :: Mensile Free press :: P.IVA 05953980728 :: Realizzato da Mediaweb Italia